Approvata la Riforma Orlando

Di Fabrizio Galluzzo -

Testo Riforma Orlando

Con un nuovo voto di fiducia (320 voti favorevoli, 149 voti contrari ed un astenuto), questa volta alla Camera, è stata approvata in via definitiva la c.d. Riforma Orlando che, come noto, apporta delle modifiche al codice penale, al codice di procedura penale ed alla disciplina dell’ordinamento giudiziario.
Oltre alle modifiche più note, di cui abbiamo già dato conto nei mesi scorsi [modifiche al codice penale (condotte riparatorie; disciplina della prescrizione); modifiche al codice di procedura penale ( incapacità dell’imputato; termine di conclusione delle indagini preliminari; udienza preliminare; riti speciali; istruzione dibattimentale; struttura della sentenza; impugnazioni; dibattimento a distanza], il provvedimento prevede alcune deleghe, con scadenze differenziate, inerenti la disciplina del casellario, alcuni interventi di depenalizzazione, la riforma dell’ordinamento penitenziario e la disciplina delle intercettazioni (regolamentazione dell’uso del c.d. trojan horse e disciplina delle intercettazioni irrilevanti per il processo).

Riproponiamo qui di seguito i primi commenti alla Riforma, pubblicati nei giorni scorsi, e comunque consultabili nella Sezione SPECIALE RIFORME.