Valerio Aiuti

Dottorando di ricerca in Procedura Penale presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Cultore della materia nelle Università “La Sapienza” e L.U.I.S.S. “Guido Carli”.

Collaboratore della rivista “Cassazione Penale”.

Ha svolto attività di ricerca presso il Max-Planck-Institut für ausländisches und internationales Strafrecht di Friburgo (GE).

Pubblicazioni scientifiche:

  • Il ribaltamento della condanna in appello, nota a Cass. pen., Sez. III, 26 ottobre 2012, n.42007, in Cassazione Penale, 2013, f.11, p.4057
  • Il nuovo “Decreto Carceri” (D.L. n.78 del 1 Luglio 2013), in Studium Iuris, 2014, f.3, p.274
  • La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e il libero convincimento del giudice d’appello, in Cassazione Penale, 2014, f.11, p.3963
  • Impugnazioni e principio d’immediatezza nella giurisprudenza della Corte di Strasburgo, (relazione al convegno “La prova nell’appello penale. Sollecitazioni europee ed equilibri del sistema”, Reggio Calabria, 15 maggio 2015, poi pubblicata, con il medesimo titolo), in Diritto penale e processo, 2015, p. 1440
  • Le nuove contestazioni, in Procedura penale. Teoria e pratica del processo, a cura di G. Spangher – A. Marandola – G. Garuti – L. Kalb, Utet, 2015, pp. 1346 – 1433
  • Esigenze cautelari e discrezionalità giudiziale, in www.legislazionepenaleonline.eu, 1 dicembre 2015
  • L’art. 603 c.p.p. dopo Dan c. Moldavia: un casebook, in Giurisprudenza Italiana, 2016, f. 4, p. 1002 – 1019

Relazioni ai convegni:

  • Impugnazioni e principio d’immediatezza nella giurisprudenza della Corte di Strasburgo, convegno “La prova nell’appello penale. Sollecitazioni europee ed equilibri del sistema”, Reggio Calabria, 15 maggio 2015